Inferriate e grate di sicurezza: come sceglierle?

Le grate di sicurezza vengono utilizzate come sistema di sicurezza passiva. Con questo termine si intendono le barriere posizionate al fine di proteggere le abitazioni dai malintenzionati. Infatti, quando si abita a piani facilmente accessibili, ci si può sentire più sicuri con questi strumenti

0
257
Inferriate, foto das Pixabay

Le grate di sicurezza vengono utilizzate come sistema di sicurezza passiva. Con questo termine si intendono le barriere posizionate al fine di proteggere le abitazioni dai malintenzionati. Infatti, quando si abita a piani facilmente accessibili, ci si può sentire più sicuri con questi strumenti.

Cosa sono le grate di sicurezza?

Le inferriate e grate di sicurezza sono la stessa cosa. Per la precisione, questi termini vengono utilizzati per indicare delle strutture realizzate in ferro battuto o utilizzando un altro tipo di metallo. Esse si posizionano all’esterno di porte e finestre, e possono essere istallate anche successivamente. Inoltre, è possibile scegliere tra una vasta gamma di tipologie al fine di trovare quella che si armonizza meglio allo stile della propria abitazione.

Le classi antieffrazione

Le inferriate hanno diversi gradi di sicurezza. Ciò significa che vengono classificate in base a quanto risultano essere in grado di resistere a tentativi di scasso da parte di malintenzionati a seguito di alcuni test. Le classi sono 6 e vengono stabilite da un ente certificato. La prima classe indica le inferriate capaci di resistere a scassinatori poco esperti, che utilizzano la prestanza fisica per commettere le infrazioni. La seconda classe, invece, è associata alle inferriate che sono in grado di sopportare i tentativi di infrazione effettuati con attrezzi semplici (cacciaviti., tenaglie, piccole seghe ecc.). Le classi 3 e 4, invece, sono grate capaci di resistere anche ai tentavi di infrazione effettuati da scassinatori più esperti, dotati di strumenti come i martelli, i piedi di porco, ecc. Infine, vi sono le classi di sicurezza 5 e 6. Le grate di sicurezza associate a tali classi, sono in genere utilizzate nei caveau delle banche o altre situazioni che richiedono molta sicurezza. Tali inferriate, sono infatti capaci di resistere anche a strumenti elettrici.

Come scegliere le inferriate

Dopo aver scelto le grate di sicurezza in base al grado di sicurezza, è bene focalizzarsi su altri aspetti per individuare la soluzione più confacente alla propria abitazione. In primo luogo, è bene trovare dei prodotti di buona qualità, realizzati con materiale resistente. È preferibile, inoltre, scegliere delle grate di sicurezza dotate di una serratura con cilindro europeo. Si tratta della parte più importante della grata, perché è ciò che subisce maggiormente gli attacchi da parte dei malintenzionati. Occorre, poi, preferire delle inferriate con rinforzi nei punti critici, come ad esempio snodi, cerniere e puntali. Anche la verniciatura è importante, in quanto permette all’inferriata di durare nel tempo senza arrugginirsi nonostante le intemperie. Un altro criterio di scelta è la distinzione tra inferriate fisse ed apribili. Le prime sono in genere più economiche e vanno istallate nei punti accessibili dagli scassinatori ma che non necessitano un passaggio. Quelle apribili, invece, sono da posizionare nei punti di accesso e sono costituite da una cornice perimetrale ed un’anta apribile. In questo caso, poi, occorre scegliere tra inferriate con snodo oppure senza. Quelle dotate di snodo possono essere aperte sia internamente che esternamente, riducendo l’ingombro e permettendo anche l’istallazione di persiane alle finestre. Proprio per questo, sono da preferirsi nelle zone con poco spazio di manovra.

RISPONDI

Commenta
Qui il tuo nome