Quando il coniuge non vuole versare gli alimenti: come affrontare questo problema

Anche nelle questioni di famiglia spesso è necessario intervenire o far intervenire terze persone per chiarire con un'indagine patrimoniale separazione o divorzio

0
307
Soldi, foto generica da Pixabay

Anche nelle questioni di famiglia spesso è necessario intervenire o far intervenire terze persone per chiarire con un’indagine patrimoniale separazione o divorzio lo stato finanziario di uno dei coniugi, le indagini patrimoniali nello specifico sono utili e spesso come già detto necessarie, per analizzare lo stato patrimoniale complessivo di una persona fisica o di una persona giuridica, in questo caso analizzeremo la persona fisica nell’ambito di un matrimonio in fase di separazione, o di divorzio.

Chiarire lo stato finanziario della controparte

Quando due persone decidono di chiudere la loro vita di coppia questo genera e trascina questioni anche economiche e finanziarie, legate a beni immobili e mobili, quindi parliamo di azioni, partecipazioni, quote societarie, redditi, e qualsiasi altra fonte di guadagno; le indagini patrimoniali comprendono anche la ricerca dei patrimoni passivi, ossia la somma di ipoteche, protesti, procedure pregiudizievoli in corso, a causa di debiti e pagamenti non onorati.

Regolamentare il rapporto economico in fase di separazione

Nell’ambito delle indagini patrimoniali in corso di separazione, su richiesta di uno dei due coniugi vengono attuate indagini e accertamenti per verificare se la persona in questione possiede beni o liquidità al di fuori dei beni dichiarati nel matrimonio, questo per regolamentare in modo giusto il rapporto economico con il coniuge soprattutto quando ci sono figli; e di conseguenza previste procedure giuridiche di mantenimento, ovvero di versamento di assegno di mantenimento per il coniuge stesso e per la prole.

Patrimoni occulti e inadempienze

Per aggirare questo obbligo molte persone nascondono la vera portata del loro patrimonio, ecco che nel dubbio che non vengano in futuro versati gli assegni dovuti e stabiliti dal giudice, il coniuge che deve ricevere il mantenimento può avviare un’indagine patrimoniale per chiarire se questi assegni, queste cifre dovute, saranno pagate con cadenza puntuale. Le indagini vengono coordinate da un giudice e ad eseguirle sono sempre nell’ambito delle operazioni di Polizia Tributaria, la Guardia di Finanza; le rispettive condizioni economiche di due persone che stanno divorziando, a seguito degli accertamenti vengono cosi prese in considerazione e valutate dal giudice, che disporrà al termine delle indagini sulle disponibilità finanziarie di entrambi i richiedenti divorzio.

Agenzie investigative e agenzie commerciali: l’alternativa validata

Oggi però queste indagini patrimoniali in fase di separazione possono essere effettuate anche da agenzie investigative o da agenzie commerciali,  che si occupano di effettuare queste ricerche per arrivare ad avere un quadro generale preciso e  dettagliato delle proprietà di persona fisica di persona giuridica; laddove per persona giuridica si intende azienda; molte persone hanno fonti di reddito in nero, ovvero lavorano o hanno esercizi commerciali, attività commerciali non dichiarate, da qui il coniuge che deve ricevere un mantenimento mensile, ma prevede un comportamento negativo in merito al pagamento degli assegni stessi di mantenimento, può agire in questo senso ingaggiando un’agenzia investigativa o un ufficio commerciale. In questo modo è possibile verificare in maniera certo e mirata l’effettiva condizione economica della persona restia a versare le cifre dichiarate e  imposte dal giudice durante la separazione tra i coniugi o il divorzio.

Recupero delle somme non versate

In queste occasioni succede spesso che il coniuge più ricco sì rifiuti o cerchi di evitare con degli stratagemmi di pagare gli assegni di mantenimento al coniuge più povero, equilibrare una situazione di questo genere con un’indagine patrimoniale in corso di separazione può ristabilire i giusti confini tra i diritti e i doveri di due persone che stanno mettendo fine al loro matrimonio; l’indagine ovviamente è finalizzata a porre in obbligo il coniuge inadempiente ai suoi doveri economici-finanziari nei confronti anche di eventuali figli con successive azioni legali, compresi gli eventuali arretrati non versati.

RISPONDI

Commenta
Qui il tuo nome