Marcature laser: la nuova frontiera della personalizzazione industriale

Nell'ambito del commercio la necessità di rendere la produzione unica e tracciabile ha dato grandi consensi alla tecnologia laser

0
373
Laser, foto generica da Pixabay
Laser, foto generica da Pixabay

Nell’ambito del commercio la necessità di rendere la produzione unica e tracciabile ha dato grandi consensi alla tecnologia laser che permette di applicare un processo particolare sui metalli e su altri materiali in modo veloce; processo che consiste nel marcare merci e prodotti di vario tipo. La marcatura laser viene utilizzata soprattutto nell’ambito del comparto medicale, della gioielleria, nel comparto metallurgico, ed elettronico. Con il marcatore laser è possibile intervenire sull’alluminio, sull’acciaio sul ferro, sull’ottone, ma anche sull’argento sul platino, sul palladio, e sul titanio.

Lavoro di alta precisione

Ovvero anche sui metalli più duri, con rifiniture ad alta risoluzione, che non rovinano le superfici dei prodotti, e senza produrre oltretutto sbavature, abrasioni, o imperfezioni della marcatura stessa. Ultimamente si sente parlare molto delle marcature laser, ma che cosa sono in effetti queste marcature laser? Questo metodo per rendere dei prodotti unici e identificabili con l’azienda produttrice, si basa su una numerazione dei pezzi o dei materiali che viene effettuata con un raggio laser, è un processo diverso da altri processi ad esempio di incisione, o decolorazione. Per saperne di più visita: marcaturelaserbrescia.it

Processo velocissimo ed efficace

In base al materiale del quale sono costituiti i prodotti si ricorre a un diverso tipo di marcatura. Il marcatore laser di ottima qualità garantisce risultati eccellenti in tempi estremamente veloci, la marcatura laser senza dubbio offre innumerevoli vantaggi: elevata precisione, marcatura netta leggibile, che può essere effettuata con lettere, forme geometriche, simboli, loghi e quant’altro; ed è consigliato soprattutto per marcare plastica e metalli. La marcatura laser è un processo molto rapido che produce quindi vantaggi economici, e un alto grado di produttività durante la lavorazione stessa, inoltre in base ai prodotti o materiali che devono essere marcati la velocità può essere aumentata poiché il laser offre la possibilità di utilizzare fonti diverse e apparecchi di diversa tipologia.

Le tipologie e gli applicativi

La marcatura laser è un processo altamente resistente all’usura, agli acidi, al calore, e a qualsiasi tipo di impatto o urto, esistono anche tipi di marcature che vengono applicate senza scalfire la superficie del prodotto, i materiali che possono essere marcati con il laser sono le plastiche che comprendono: il policarbonato, il poliammide, l’ABS e vari tipi di vernici. I metalli invece comprendono: oro, argento, bronzo, platino, rame, titanio, alluminio, e acciaio. Possono essere marcati anche vari tipi di imballaggio e prodotti stratificati. i vari tipi di marcatura laser sono: la marcatura tramite formazione di schiuma, la marcatura tramite asportazione, l’incisione laser, la decolorazione, e la marcatura per ricottura, tutti sistemi collaudati e comprovati per efficacia e durata.

RISPONDI

Commenta
Qui il tuo nome