Cremona, sì della Regione alla fusione dei Comuni di Drizzona e Piadena

Via libera in Commissione “Affari istituzionali”, presieduta da Alessandra Cappellari (Lega), all'operazione di integrazione amministrativa

0
31
Stretta di mano, foto generica
Stretta di mano, foto generica

Via libera in Commissione “Affari istituzionali”, presieduta da Alessandra Cappellari (Lega), alla fusione dei Comuni di Piadena e Drizzona in provincia di Cremona.
Piadena vanta 3.438 abitanti, Drizzona conta 579 abitanti. Nella consultazione referendaria che si è tenuta il 24 giugno scorso, a Piadena si sono espressi a favore della fusione 555 cittadini (343 i contrari, 3 schede bianche e 1 nulla), mentre a Drizzona 152 hanno votato a favore e 75 contro, con una sola scheda bianca.

“I due Comuni –ha spiegato il relatore Alex Galizzi (Lega)- sono stati  tra i primi a livello nazionale a costituire una Unione di Comuni (con atto costitutivo sottoscritto il 27 novembre 1998) e l’evoluzione dall’unione alla fusione costituisce di fatto la conclusione naturale della positiva esperienza di collaborazione intercomunale maturata in questi anni”.

La denominazione del nuovo Comune sarà Piadena Drizzona.

 

RISPONDI

Commenta
Qui il tuo nome